Raphael Gualazzi @ ModaMusica

di Silvia Amato (testo) e Gianluca Talento (foto)

Sabato 15 luglio 2017, nella giornata che celebra il Love Supreme Festival, da quest’anno partner della rassegna Moda Musica , appuntamento estivo ormai consueto, all’outlet Mac Arthur Glen di Serravalle Scrivia (Alessandria), si è esibito Raphael Gualazzi. Emblema di un nuovo modo di fare e sentire la musica, pianista che sa coniugare la dimensione più classica di jazz e soul con la parte più energica ed alternativa di folk e pop.
Il pubblico, accorso numeroso, ha gradito il repertorio offerto dall’artista: pacato, divertente e fresco, che ha raggiunto il suo culmine con “L’estate di John Wayne”, per una piacevole serata all’insegna della buona musica, dal respiro internazionale.

ngg_shortcode_0_placeholder” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]




Stefano Bollani @ Asti Musica

di Silvia Amato (testo) e Gianluca Talento (foto)

Anche quest’anno la rassegna Asti Musica, giunta alla 22esima edizione, ha saputo richiamare grandi nomi del panorama musicale contemporaneo. Da Fiorella Mannoia ai Tre Allegri Ragazzi Morti, da Rovazzi a Ghali a Maldestro e Lou Dalfin, per chiudere con Antonella Ruggiero.
Mercoledì 12 luglio 2017, una gremita Piazza Cattedrale ha accolto Stefano Bollani, pianista di caratura eccezionale, per cui la sola definizione di musicista sarebbe riduttiva ed ingiusta.
Quello a cui abbiamo assistito è stato un vero e proprio “one man show”, in cui l’approfondita conoscenza della materia, unita ad ironia intelligente, ha donato alti momenti interpretativi di “produzione propria”, alternati ad altri divertissements spesso dissacratori, come nel caso della rivisitazione de “Alla turca” di W. A. Mozart.
Aneddoti, curiosità, piccoli sketch, insieme ad importanti omaggi, pseudo imitazioni, a Franco Battiato, Paolo Poli ed immancabile, vista la location, Paolo Conte.
Il risultato? Una serata connotata da musica di alto livello, divertente, trascinante ma di grande contenuto, per palati fini.

ngg_shortcode_1_placeholder” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]




Massimo Ranieri: “Sogno e son desto…in viaggio”

di Silvia Amato (testo) e Gianluca Talento (foto)

Domenica 09 luglio 2017, ha chiuso l’ottava edizione della rassegna Arena Derthona, il recital “Sogno e son desto…in viaggio”.
Sul palco, il poliedrico Massimo Ranieri, accompagnato da Flavio Mazzocchi (pianoforte), Stefano Indino (tastiera e fisarmonica), Luca Trolli (batteria), Donato Sensini (saxofoni), Max Rosati
(chitarre) e Pierpaolo Ranieri (basso elettrico e contrabbasso).
Così, in un continuo rimando tra passato e presente, musica e poesia, monologhi e barzellette, da Seneca a D’Annunzio, da Neruda a Prezzolini, l’artista ha regalato al pubblico due ore intense di spettacolo, sempre a proprio agio come cantante, ballerino, attore.
Dai suoi grandi classici, “Rose rosse”, “Perdere l’amore”, “Vent’anni”, “Erba di casa mia”, passando per la tradizione napoletana, con “Anema e core”, “Ué ué che femmena”, “Marenariello”, la costante è il racconto di sogni e speranze.
Non sono mancati gli omaggi toccanti agli amici Pino Daniele (“Je so’ pazzo”), Paolo Limiti (“La voce del silenzio”) e Charles Aznavour (“Quello che si dice”).
Premiato a pieno titolo con il Wind Music Award 2017 per i suoi spettacoli live, Massimo Ranieri è in grado di coniugare indubbia capacità vocale ed ottime doti recitative, unite ad una elegante
fisicità, che lo predispone naturalmente a danza, clownerie e mimo; tutto ciò lo porta ad incarnare la quintessenza dell’artista a tutto tondo, per un risultato dall’impatto scenico ed emotivo imponente.

ngg_shortcode_2_placeholder” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

error: Content is protected !!