RED CANZIAN IN CONCERTO IL 15 GIUGNO A TREVISO RIACCENDE LA MUSICA DAL VIVO

di Elena Pantera (pantarei 3.0)

                                    

“LA MUSICA NON SI FERMA”

il concerto dal vivo di RED CANZIAN

Lunedì 15 giugno 2020 ore 19.00

TREVISO, Piazza dei Signori

il primo concerto di fronte a un pubblico, nel giorno in cui riaprono i luoghi di spettacolo, è l’abbraccio di Red Canzian alla sua città.

L’evento, nell’ambito dell’iniziativa “Il Teatro Riparte”, è organizzato dal Teatro Stabile del Veneto e dalla Città di Treviso

Milano, 5 giugno 2020 – È giunta l’ora di far ripartire la musica dal vivo, dopo tre mesi di sipari doverosamente abbassati a causa della pandemia. A risalire sul palco per primo, di fronte a un pubblico, sarà Red Canzian, che alle ore 19.00 di lunedì 15 giugno 2020 – proprio nel primo giorno di riapertura dei luoghi di spettacolo – terrà un concerto dal vivo in Piazza dei Signori a Treviso organizzato dal Comune di Treviso e dal Teatro Stabile del Veneto.

Desidero moltissimo riaccendere la musica e con quella riabbracciare le persone che verranno a sentirmi e la mia città, Treviso. Durante gli ultimi tre mesi sono rimasto qui, protetto dall’affetto dei miei famigliari e dalla cura di chi ha lottato per farci tornare il più presto possibile a una sorta di normalità. La musica, attraverso la radio, la televisione, i dischi, il web, è stata di grande conforto per tutti, ma ora è tempo che ritrovi la sua dimensione più vera… quella dal vivo, con la partecipazione di tutta l’umanità e la condivisione che ruota attorno a un concerto. E non uso queste parole casualmente: i miei concerti non esisterebbero se non ne condividessi la realizzazione con altri preziosissimi esseri umani, i lavoratori dello spettacolo che spesso restano invisibili, dietro le quinte, e che quando la “macchina della musica“ si è fermata sono stati i primi a soffrirne le conseguenze. Voglio ritornare sul palco per riaccendere in loro la speranza e restituire valore e dignità alla loro professionalità”.

L’evento richiede la prenotazione online obbligatoria e gratuita per il pubblico, che sarà seduto e distanziato nel rispetto di tutte le norme previste dal Dpcm del 17 maggio per la prevenzione dei contagi.

Il concerto di Red Canzian a Treviso, insieme agli spettacoli che si terranno in simultanea nelle piazze di Venezia e Padova promossi sempre dallo Stabile del Veneto in collaborazione con le amministrazioni comunali delle rispettive città, è parte dell’iniziativa “Il teatro riparte” che inaugura la ripresa delle attività di spettacolo, teatrali e musicali in Veneto nell’estate 2020.

Dai prossimi giorni a questo link sarà possibile prenotare il proprio posto al concerto:

www.teatrostabileveneto.it




Tra le numerose attività il 15 giugno 2020 riapre il Dagda Live Club

di Paola Dellagiovanna (testo)
e Fabry C. Stolen Instants (foto)

Fra le numerose attività che riaprono il 15 giugno dopo una pausa obbligata a causa della pandemia Coronavirus, c’è anche il Dagda Live Club, in strada provinciale 1 Bressana-Salice 22 a Retorbido (PV), punto di riferimento dal 2014 per gli amanti della musica live nel territorio. Il Circolo ACSI, ha un direttivo-staff composto da volontari che svolgono diverse mansioni all’interno del locale. Per poter raccogliere i clienti affezionati ma anche i curiosi, è stato messo a punto un protocollo seguendo le direttive dell’ultimo decreto ministeriale in tema di spettacoli, che garantisce la sicurezza dei clienti: distanza di sicurezza fra le persone sedute, misurazione temperatura, l’ingresso consentito con mascherine e guanti. Insomma, Angela, Selene Roberta Eliano e Fabry vi aspettano al locale per scoprire la sua atmosfera, in attesa della ripresa dei live. Al Dagda sarà possibile degustare ottime birre ma anche mangiare piadine, hamburger e altro. Il locale apre alle 20.30 e chiude a mezzanotte. L’ingresso per il momento sarà esclusivamente su prenotazione a causa della riduzione del numero posti a sedere. Per prenotare contattare il numero 333.4070230 Angela. L’ingresso al Club è riservato ai Soci ACSI, la tessera annuale scade il 31 dicembre, costo 5 euro socio ordinario e 10 euro socio sostenitore con una birra in omaggio.

Ecco la photogallery di alcuni concerti passati!




TIZIANO FERRO con LORENZO JOVANOTTI: “BALLA PER ME” IN RADIO DA VENERDÌ 5 GIUGNO

di Elena Pantera (pantarei 3.0)

Da venerdì 5 giugno 2020

è in radio

BALLA PER ME

il nuovo singolo di

TIZIANO FERRO

con

LORENZO ‘JOVANOTTI’

Milano, 3 giugno 2020 – È “Balla per Me”, da venerdì 5 giugno in programmazione radiofonica, il nuovo estratto dall’album “Accetto Miracoli” di Tiziano Ferro. La canzone è per Tiziano l’occasione di cantare per la prima volta con Lorenzo “Jovanotti” – uno dei suoi idoli dichiarati – in uno straordinario duetto di voci che si fondono alla perfezione su questa ballata dance uptempo.

«Balla Per Me è un mondo a parte – racconta Tiziano. Era il 1987 quando comprai il mio primo disco italiano ed era di Jovanotti. Non sapevo nemmeno che si chiamasse Lorenzo ma il mio sogno era quello di cantare con lui. Ora è successo e il risultato è una delle canzoni più di cuore dell’album. Credo sia percepibile tutto il desiderio e l’entusiasmo di quel ragazzino di 7 anni, che sogna di cantare con il suo idolo e, sebbene non abbiamo mai avuto prima l’occasione di incrociare le nostre voci, in questo pezzo sembra che cantiamo insieme da sempre. Ho scritto il brano e l’ho fatto produrre a Timbaland, in maniera minimale ma molto energica, e poi lo abbiamo cantato d’istinto. È una canzone piena di vita, alla quale tengo moltissimo, e non smetterò mai di ringraziare Lorenzo per questo enorme regalo».

Queste le parole di Lorenzo: «Fin dal primo momento che Tiziano mi ha fatto ascoltare Balla per me, mi si è stampato in testa il ritornello. É un pezzo che ha qualcosa di immediato e zero pippe, parla di vita vera su un battito che pulsa, ma presenta una complessità armonica e compositiva piuttosto inusuale oggi. Lo ha scritto Tiziano e l’ha prodotto Timbaland, io sono arrivato per ultimo alla festa invitato dal padrone di casa ma mi sono divertito alla grande a infilarmici dentro. Per me è un onore essere in questa canzone con lui dopo tanti anni che ogni volta che ci siamo visti si finiva sempre per parlare di fare musica insieme. Lui è uno dei più grandi artisti che abbiamo, è quello che nell’ambiente si definisce un “killer”, uno di cui poi hanno buttato via lo stampo. In pochi anni ha piazzato un gran numero di pezzi memorabili ma non solo, ha pure ridefinito l’idea di musica popolare italiana portando in scena elementi classici misti a qualcosa di nuovissimo, di mai sentito prima dalle nostre parti».

Balla per Me è il quinto estratto dall’album Accetto Miracoli, certificato Platino e uscito il 22 novembre scorso in tutto il mondo su etichetta Virgin Records (Universal Music Italia).




Aiutiamo l’Isola Ritrovata: l’abbraccio di SonoGrafia ad Ezio e Mariuccia

di Sara Fantozzi (foto e testo)

Questo piccolo reportage rappresenta un abbraccio ad uno dei luoghi più amati dai cantautori, e da me. È una piccola raccolta di momenti ed espressioni, un modo per dire ad Ezio e Mariuccia che non sono soli.
La prima volta che andai all’Isola, per un concerto di Max Manfredi, non riuscivo a trovarla!
Così, perduta per i vicoletti di Alessandria, canticchiavo i versi del maestrone: “ma bella più di tutte fu l’isola non trovata… ”e mi chiedevo se il nome del locale fosse in qualche modo legato a questa canzone.  Quando finalmente la trovai, ne presi atto: è davvero bella più di tutte!
Avevo conosciuto Ezio e Mariuccia pochi mesi prima alla rassegna Tenco, e non pensavo si ricordassero di me. Mi sbagliavo. Una volta varcata la porta era come se ci conoscessimo da anni. Due persone di una bontà incredibile, custodi di un luogo incantato. L’Isola Ritrovata altro non è che una piccola roccaforte della cultura, dove il tempo cambia dimensione. Da anni passano qui cantautori di livello altissimo che cantano stando fra amici…e poi si beve, si condivide e si tira tardi.
Ho avuto modo di fotografare diverse serate, inclusa quella del decimo compleanno e ogni volta sono stata letteralmente inondata di affetto e ospitalità…( e di numerosi bicchieri di vino)
Quest’anno però, la musica è cambiata. Come è noto a tutti, tante realtà culturali sono state costrette a fermarsi a causa del virus Covid-19, e così pure la nostra amata Isola, con conseguenze economiche talmente gravi da comprometterne la vita stessa. Quando la chiusura sembrava ormai certa, si è assistito però ad una mobilitazione enorme di artisti, musicisti e amici per impedire che ciò accadesse. Nelle ultime settimane sono innumerevoli gli appelli e i tributi a sostegno dell’Isola Ritrovata ed è stata avviata una raccolta fondi.
A questo proposito, chi volesse contribuire può fare una donazione al seguente conto:
Iban: ITO0760110400001004571798 intestato ad Ezio Poli.

Perché tutto questo?
Probabilmente perché è un luogo dove la musica raggiunge uno spessore che è difficile trovare altrove… oppure, riprendendo le parole di un mio concittadino, il cantautore Rocco Rosignoli,“ è un luogo di resistenza della cultura davanti alla standardizzazione che è sempre più imperante.” O forse, semplicemente, il bene torna indietro.

error: Content is protected !!