ALMOST3 @ Corte di Palazzo Dellepiane

di Gianluca Talento (foto e testo)

Giovedì 30 luglio 2020 presso Piazza Dellepiane a Novi Ligure si è tenuto il concerto degli Almost3: Flavia Barbacetto (voce) e Stefano Cabrera (violoncello). Lo spettacolo si è tenuto tra una serie di appuntamenti di “növeventi2020” con uno slogan che racchiude il senso della ripartenza post lockdown: “Non è mai poco quello che è abbastanza”. Non è stato disatteso questo lemma, che ha portato il top della musica italiana su questo palco prestigioso, di cui gli Almost3 sono stelle di prima grandezza. In scena con “Cello Ribelle”, un racconto fatto di musica, dove Carboncello, il violoncello è protagonista. Come un gatto che cambia l’umore ora affettuoso, ora solitario, ora imprevedibile, dinamico sul palco, come in una casa accogliente Flavia e Stefano, hanno cercato di “domare” il suo carattere mutevole. Passando da melodie classiche, a brani pop, con una mescolanza di suoni, che possono diventare onomatopeici o discorsi più o meno complicati. Il pubblico nonostante le misure anti Covid, si è divertito ed ha riempito questa location suggestiva, rapita dal magico e giovoso Cello che insieme a Flavia Barbacetto e Stefano Cabrera hanno trovato la “chiave” giusta per contribuire a riaprire le porte del teatro per rialzare di nuovo il sipario e pian piano, tornare alla normalità.

La scaletta:

Via con me (Paolo Conte)
La sveglietta (Domenico Modugno)
Gnè Gnè (Giorgio Conte)
Fiume Sand Creek (Fabrizio De André)
Vico Dritto Ponticello (I Trilli)
Mieli (Luigi Maieron)
Todo Cambia (Julio Numhauser)
Theresa’s Groove (Matthias Bartolomey)
Io conto (Giorgio Gaber)
Don Raffaè (Fabrizio De André)
Valzer di un giorno (Gianmaria Testa)
Che bambola (Fred Buscaglione)
Giro di DO (medley)
La canzone dei vecchi amanti (Brel e Duilio Del Prete)

 

Ecco la photogallery!

error: Content is protected !!