Domani esce la compilation ufficiale del Festival di Sanremo 2021, pubblicata e distribuita da Sony Music in collaborazione con Radio Italia


Sony Music in collaborazione con Radio Italia

presenta

SANREMO 2021

COMPILATION

Da domani, venerdì 5 marzo, sarà disponibile in tutti i negozi e negli store digitali la compilation ufficiale del 71° FESTIVAL di SANREMO, pubblicata e distribuita da Sony Music in collaborazione con Radio Italia.

Doppio CD con 34 brani a prezzo speciale con TUTTI gli artisti in gara.

26 artisti BIG

8 nuove proposte

Questa la tracklist di “SANREMO 2021:

 CD 1

  1. CHIAMAMI PER NOME Francesca Michielin Fedez, 2. AMARE La Rappresentante di Lista, 3. ZITTI E BUONI Måneskin, 4. VOCE Madame, 5. MUSICA LEGGERISSIMA Colapesce Dimartino, 6. CUORE AMARO Gaia, 7. ORA Aiello, 8. LA GENESI DEL TUO COLORE Irama, 9. GLICINE Noemi, 10. TORNO A TE Random, 11. UN MILIONE DI COSE DA DIRTI Ermal Meta, 12. DIECI Annalisa, 13. COMBAT POP Lo Stato Sociale, 14. SANTA MARINELLA Fulminacci, 15. MAI DIRE MAI (LA LOCURA) Willie Peyote, 16. FIAMME NEGLI OCCHI Coma_Cose, 17. PARLAMI Fasma GG

CD 2

  1. QUANDO TROVO TE Francesco Renga, 2. IL FARMACISTA Max Gazzè, 3. TI PIACI COSI’ Malika Ayane, 4. E INVECE SI Bugo, 5. POTEVI FARE DI PIU’ Arisa, 6. MOMENTO PERFETTO Ghemon, 7. ARNICA Gio Evan, 8. BIANCA LUCE NERA Extraliscio feat. Davide Toffolo, 9. QUANDO TI SEI INNAMORATO Orietta Berti, 10. GOAL! Avincola, 11. REGINADavide Shorty, 12. IO SONO LUCA Dellai, 13. CHE NE SO Elena Faggi, 14. SCOPRITI Folcast, 15. POLVERE DA SPARO Gaudiano, 16. OGNI COSA SA DI TE Greta Zuccoli, 17. LEZIONI DI VOLO Wrongonyou




Sanremo, il regista del Festival: “Anche se a casa, tutti all’Ariston”

di Ufficio Stampa RAI –

Stefano Vicario: “La sfida di un Sanremo di cui ‘vedere’ il calore”

“Non nego che più che mai, quest’anno, la regia del Festival sia una sfida, a partire dall’assenza del pubblico all’Ariston. Ma cercheremo di far diventare anche questa un’opportunità perché, ad esempio, la contrazione dello spazio fa sì che riusciamo ad avere più agio nella ripresa: i carrelli delle camere in movimento si sono allungati, la scena è diventata più grande, l’orchestra si è ‘allargata’ per mantenere il distanziamento. Tutto questo ci consentirà di non far sentire il teatro vuoto, che è la nostra sfida più grande: il pubblico è a casa, ma c’è e trasmette calore. Una voglia di superare la barriera fisica delle mura dell’Ariston – come faremo ad esempio con la telecamera posta all’esterno che ‘entrerà’ nel teatro – che diventerà concreta e visibile e per la quale abbiamo lavorato a lungo con Maria Chiara e Gaetano Castelli per la scenografia e con il direttore della fotografia Mario Catapano per le luci”. Così Stefano Vicario, che torna a firmare la regia del Festival di Sanremo, racconta come cercherà di fare “entrare” il pubblico all’Ariston. Sarà anche l’occasione per sperimentare e “rischiare”, dice: “Per la prima volta – continua – utilizzerò una doppia camera sulla stedycam che si muove intorno al cantante. Nelle riprese musicali, gli stacchi delle inquadrature seguono il ritmo musicale, come se ‘battessero il tempo’, mentre con la steadycam il linguaggio delle immagini fa segnare una rottura, quasi una mancanza di sincronia. Ho pensato, allora, che avere due punti di vista, due camere – una larga e una stretta – sullo stesso asse, mi permettesse di dare una dinamicità alla ripresa molto più forte, recuperando anche il ritmo musicale. E per la prima volta utilizzeremo due operatori steady, Tony Buonaurio e Manuel Sperduti, che si daranno il cambio, vista anche la lunghezza dello spettacolo, ma in qualche occasione saranno presenti contemporaneamente. Forse è rischioso, ma ci proviamo, per dare anche nuances diverse, per evitare il rischio dell’“usura” della ripresa dello spettacolo. E per trasmettere quello che resta l’obiettivo al quale tutti insieme, con le grandi professionalità Rai, vogliamo arrivare: un ‘calore’ capace di essere più forte di questa distanza forzata e forzosa”.




SHEL SHAPIRO torna dopo quasi vent’anni dall’ultimo album di inediti con “NON DIPENDE DA DIO”, il nuovo singolo in uscita venerdì 12 febbraio

di info@paroleedintorni.it –

Pioniere della musica rock in Italia, anticonformista e fuori dagli schemi

SHEL SHAPIRO

Dopo quasi vent’anni dal suo ultimo album di inediti

torna con un nuovo singolo

“NON DIPENDE DA DIO”

IN USCITA VENERDÌ 12 FEBBRAIO

Il pioniere della musica rock in Italia, anticonformista e da sempre una voce fuori dal coro, SHEL SHAPIRO torna dopo quasi vent’anni dall’ultimo album di inediti con “NON DIPENDE DA DIO”, il nuovo singolo in uscita venerdì 12 febbraio e da oggi disponibile in pre-save già dal 5 febbraio (backl.ink/144301837).

“Non dipende da Dio”, e composto dallo stesso Shel, che ha scritto anche il testo insieme a Riccardo Borghetti, e prodotto da Filadelfo Castro, sembra apparentemente un brano personale e autobiografico ma, in realtà, è una riflessione sul percorso della vita e della crescita di tutti noi in generale, sottolineando che ognuno di noi è artefice del proprio destino.

Autore, arrangiatore e produttore ma anche attore di cinema, tv e teatro Shel Shapiro è infatti un artista a 360 gradi, testimone e protagonista delle trasformazioni culturali dagli anni ’60 fino ad oggi.

“Non dipende da Dio” sarà disponibile anche in un esclusivo formato in vinile 45 giri ordinabile in versione autografata dall’artista al seguente link: www.azzurramusic.it/it/component/virtuemart/vi1014_non-dipende-da-dio




DODI BATTAGLIA: dal 12 febbraio in radio e in digitale il nuovo singolo “IL CORAGGIO DI VINCERE”, che anticipa il primo album di inediti in uscita in primavera

di info@paroleedintorni.it –

DODI BATTAGLIA

 

DAL 12 FEBBRAIO IN RADIO E IN DIGITALE

IL NUOVO SINGOLO

“IL CORAGGIO DI VINCERE”

ANTICIPA IL SUO PRIMO ALBUM DI INEDITI

IN USCITA IN PRIMAVERA

 

«Il coraggio di vincere libera

La paura di perdere

E mi arrendo alla mia natura

Inarrestabile

Perché vinci se impari a vivere

Con coraggio, con umiltà

Perché trovo per ogni finale

Il coraggio di un’altra stagione»

 

Dal 12 febbraio sarà in radio e disponibile sulle piattaforme digitali “IL CORAGGIO DI VINCERE”, il nuovo brano di DODI BATTAGLIA, che anticipa l’uscita del primo vero album di inediti dell’artista, prevista per la primavera.

Il coraggio di vincere” è disponibile in pre-order anche in una speciale edizione in vinile 45 giri sul sito www.azzurramusic.it. Sul lato B del vinile, sarà presente il brano inedito “Una storia al presente”.

«È un brano che mi rappresenta molto – racconta Dodi Battaglia in merito a “Il coraggio di vincere”Racconta del mio personale approccio alla vita, fatto di grande entusiasmo e del coraggio di rimettermi in gioco ogni volta».

Dopo “One Sky”, brano realizzato insieme al leggendario chitarrista americano Al Di Meola, arriva ora “Il coraggio di vincere”, primo tassello che rappresenta alla perfezione questa nuova fase artistica di Dodi Battaglia, anticipazione del nuovo progetto discografico che vede l’artista per la prima volta mettersi alla prova completamente da solo. Già esplicitato nello stesso titolo, “Il coraggio di vincere” è un invito a non mollare mai ed a puntare su sé stessi, rimettendosi in gioco sempre alla ricerca di nuove sfide e di traguardi da superare.

Dopo i molteplici successi ottenuti con la band più rappresentativa del panorama musicale italiano, quei Pooh che nel 2016 hanno salutato il pubblico con una tournée memorabile, negli ultimi quattro anni Dodi Battaglia ne ha interpretato il ricco repertorio.

Adesso, Dodi Battaglia è pronto a mettersi nuovamente in gioco con il primo album di inediti, dando libera espressione alle sue personali ispirazioni e suggestioni, forte della grande esperienza artistica ed umana accumulata ricoprendo per decenni il ruolo di chitarra solista, interprete, autore, arrangiatore, collaborando con numerosi artisti tra i quali Vasco Rossi, Zucchero, Gino Paoli, Tommy Emmanuel e, ultimo in ordine di tempo, il già citato Al Di Meola.




“MEDICINE AT MIDNIGHT” in uscita il 5 febbraio e già disponibile in pre order

di info@paroleedintorni.it

Il nuovo album “Medicine At Midnight,  in pre-order a questo link (https://foofighters.lnk.to/MedicineAtMidnight), uscirà il prossimo 5 febbraio in diverse versioni: digitale, CD e vinile.

Prodotto da Greg Kurstin e dai Foo Fighters, registrato da Darrell Thorp e mixato da Mark “Spike” Stent, “Medicine At Midnight” racchiude in 37 minuti 9 tracce.

Si tratta del decimo disco della band che quest’anno ha festeggiato 25 anni di carriera costellata da dozzine di Grammy, numerosi premi, riconoscimenti e concerti in tutto il mondo.

In netto contrasto con la dichiarazione «final f*ck you to 2020» che accompagnava “No Son of Mine”, “Waiting on a War” è invece una maestosa opera melodica con un crescendo continuo che esplode nel finale.

Dave Grohl ha raccontato il personale aneddoto che l’ha ispirato per la canzone

“As a child growing up in the suburbs of Washington DC, I was always afraid of war. I had nightmares of missiles in the sky and soldiers in my backyard, most likely brought upon by the political tension of the early 1980’s and my proximity to the Nation’s Capitol. My youth was spent under the dark cloud of a hopeless future. 

Last fall, as I was driving my 11 year old daughter to school, she turned to me and asked, “Daddy, is there going to be a war?” My heart sank in my chest as I looked into her innocent eyes, because I realized that she was now living under that same dark cloud of a hopeless future that I had felt 40 years ago. 

I wrote “Waiting On a War” that day.

Everyday waiting for the sky to fall. Is there more to this than that? Is there more to this than just waiting on a war? Because I need more. We all do. 

This song was written for my daughter, Harper, who deserves a future, just as every child does.”

  • Dave Grohl




CECCHETTO FESTIVAL ☆ WEB MUSIC STARS

di Elena Simoncini (Ufficio Stampa Cecchetto)

3,4,5 MARZO 2021

IL FESTIVAL IN INTERNET DI CLAUDIO CECCHETTO

CHI SARÀ LA “WEB MUSIC STAR” 2021?

 

CECCHETTO FESTIVAL è il “Festival online under 33” ideato e organizzato da Claudio Cecchetto. L’appuntamento è per il 3 4 5 marzo 2021, giorni che tradizionalmente sono una vetrina per il festival della canzone italiana. Diventerà “la settimana dei Festival”, la settimana della musica. La rete si era già dimostrata lo strumento più usato per un approccio immediato, diretto, senza censure. Ultimamente ha dimostrato ancora di più il suo valore di mezzo per il futuro della musica, il luogo delle possibilità, democratico e più reale dei canali tv.

 

Il linguaggio “Under 33” è quello dei suoi protagonisti. Giovani gli artisti in gara ma giovani anche i conduttori e gli influencer che animeranno il Festival. Espliciti, senza filtri per esprimere al meglio il linguaggio dei testi delle loro canzoni. I ragazzi sono poeti ma sono anche creativi, inventori di parole nuove, nuovi gesti, nuove visioni. E odiano il grigio, conoscono solo il bianco e il nero. Sono estremi, atleti dell’esagerazione, nel rispetto delle diversità, della dignità e dell’identità dell’altro, di tutti.

 

È un Festival Scouting, un festival per far emergere i giovani di talento in rete. Li va a cercare, li scova, li illumina, li premia: CHI SARÀ LA “WEB MUSIC STAR” 2021?

 

Gli Artisti parteciperanno al Festival esclusivamente su invito da parte dello staff coordinato da Claudio Cecchetto, il direttore artistico, perché non esiste una richiesta di iscrizione, ma solo le segnalazioni dal  web.

 

Per conoscere tutti gli aggiornamenti del Festival under 33 basta seguire l’account instagram di @claudiocecchetto

 

Claudio Cecchetto non mancherà di coinvolgere i personaggi che ha lanciato: da Max Pezzali a Jovanotti, da Fabio Volo a Gerry Scotti. Sono molti gli artisti che ha scoperto nella sua brillante carriera di talent scout. Amici da coinvolgere: oltre a quelli sopra citati ricordiamo Fiorello, Leonardo Pieraccioni, Francesco Facchinetti, Sabrina Salerno, Marco Camisani Calzolari, Sandy Marton, Tracy Spencer, Marco Mazzoli, Daniele Bossari e Amadeus.

 

Il festival è prodotto in partnership con Piano B, migliore agenzia Best Event Award 2019. Piano B ha declinato in esperienze digitali eventi di grande successo come: Wired next fest, Prendiamola con Filosofia e il Festival dell’Amore, utilizzando tecnologie di condivisione e coinvolgimento del pubblico. Progetta, produce e dirige eventi di nuova generazione.

 

La connettività e l’interazione web saranno coordinati da A-Live l’innovativa piattaforma digitale che sta rivoluzionando le regole di fruizione della musica in rete: https://www.alivemusic.tv/ (l’app di A-LIVE è scaricabile al seguente link http://bit.ly/alivemusic).

 

Grazie ad A-LIVE, gli utenti vivranno un’esperienza in streaming aumentata!

A-LIVE è, infatti, un forte segnale di cambiamento, che dall’Italia prova a tracciare una strada nuova e diversa, che lega insieme un’idea di futuro sostenibile fra tecnologia e creatività, da percorrere insieme a tutti i musicisti e amanti della musica nel mondo.

 




TIZIANO FERRO – IN ANTEPRIMA DAL FILM “FERRO” – LA CADUTA NELL’ALCOLISMO e LA RISALITA

di Elena Pantera (pantarei 3.0)

“Nessuno mi poteva sopportare quando bevevo.

E chi ci riusciva o aveva pietà, o era come me. O più disperato di me.

Oggi che non bevo da diversi anni ho capito che quella disperazione

aveva un senso, uno solo: aiutare qualcun altro”.

TIZIANO FERRO

Su “7”, il settimanale in edicola con Corriere della Sera venerdì 16 ottobre,


Tiziano anticipa uno dei temi di “FERRO”, il documentario Amazon Original

in esclusiva su Prime Video dal 6 novembre in Italia e in altri 240 Paesi. 

Milano, 15 ottobre 2020 – Tiziano Ferro parla pubblicamente per la prima volta della difficoltà più grande affrontata – e superata – nella sua vita: l’alcolismo. E affida il racconto a un articolo scritto di suo pugno per 7, il settimanale in edicola domani, venerdì 16 ottobre, con il Corriere della Sera. “L’alcolismo ti guarda appassire in solitudine, mentre sorridi di fronte a tutti. Forse piangevo perché mi toglievo la vita ogni giorno. Forse era il dolore nel morire una, due, trecento volte. Potevo pensare quello che volevo, ma quello strazio, quel tormento non generavano niente, era solo disastro.

Ed è stato quando l’ho capito che è nata la mia voglia di risalire, da lì o da una delle altre decine di volte simili a quella”.

 

L’articolo anticipa uno dei temi di FERRO, il documentario Amazon Original in esclusiva su Prime Video in Italia e in oltre 240 Paesi dal 6 novembre prossimo.  Il film, ambientato tra Italia e Stati Uniti, è un viaggio intenso e potente nella vita privata e professionale di Tiziano Ferro, che permetterà a tutti di conoscere la persona dietro i riflettori, mostrando gli alti e bassi e le sfide dal punto di vista dell’artista dopo vent’anni di carriera.

 

Sempre il 6 novembre esce anche Accetto Miracoli: l’esperienza degli altri, primo album di cover di Tiziano, che ha reinterpretato 13 canzoni che hanno dato forma a piccoli miracoli nel corso della sua vita. Il disco, secondo capitolo dell’album pubblicato nel 2019 e già certificato doppio Platino, è pubblicato su etichetta Virgin Records (Universal Music Italia) nei formati doppio CD e album digitale con 25 tracce (le 13 cover più i brani di “Accetto Miracoli”), oppure LP (con le 13 cover).




AC/DC: tornano con “POWER UP”, il nuovo atteso album in uscita il 13 novembre! Disponibile in digitale il singolo “Shot In The Dark”…get ready for POWER UP!

di info@paroleedintorni.it –


TORNANO CON IL NUOVO ATTESISSIMO ALBUM 

POWER UP

IN USCITA IL 13 NOVEMBRE

Già in pre-order anche in versione deluxe

DISPONIBILE IN DIGITALE IL SINGOLO

SHOT IN THE DARK

Gli AC/DC tornano con “POWER UP”, il nuovo atteso album in uscita il 13 novembre!

È il diciassettesimo disco della loro leggendaria carriera, a sei anni dall’uscita di “Rock Or Bust(2014).

A preparare il terreno ci pensa il nuovo singolo Shot In The Dark”, disponibile in digitale da oggi, mercoledì 7 ottobre, che vede di nuovo insieme Angus Young (chitarra solista), Brian Johnson (voce), Cliff Williams (basso), Phil Rudd (batteria) e Stevie Young (chitarra ritmica) nella loro forma migliore.

Per “POWER UP”, la band ha richiamato il celebre produttore Brendan O’Brien che aveva già lavorato in “Black Ice” (2008) e “Rock Or Bust” (2014). Gli AC/DC hanno realizzato 12 tracce che mantengono intatto il loro storico e inconfondibile sound e la potenza degli elementi che più li caratterizzano! 

L’album, disponibile in pre-order al seguente link https://acdc.lnk.to/powerup, uscirà in diversi formati: digitale, CD standard, Deluxe limited edition e 5 versioni di vinile (nero, giallo, rosso trasparente e opaco, picture disc).

La deluxe – limited edition, unica nel suo genere, è imperdibile per i collezionisti e i fan del gruppo. Premendo un bottone a lato della special box, si illuminerà il logo AC/DC mentre gli altoparlanti integrati faranno partire Shot In The Dark”. Il cofanetto include il CD con booklet di 20 pagine, che contiene foto esclusive, e un cavo di alimentazione USB che permette di ricaricare la scatola.

TRACKLIST:

  1. Realize

  2. Rejection

  3. Shot In The Dark

  4. Through The Mists Of Time

  5. Kick You When You’re Down

  6. Witch’s Spell

  7. Demon Fire

  8. Wild Reputation

  9. No Man’s Land

  10. Systems Down

  11. Money Shot

  12. Code Red

 

Gli AC/DC sono tornati, get ready for POWER UP!

Gli AC/DC sono una delle più influenti rock band di tutti i tempi con oltre 200 milioni di album venduti in tutto il mondo, di cui ben 71,5 milioni sono negli USA. Con 40 anni di leggendaria carriera alle spalle, continuano a riempire gli stadi di tutto il mondo, vendendo ogni anno milioni di dischi e generando miliardi di streaming! Back in Black, doppio disco di diamante, è stato definito «bestselling album by any band ever» «third bestselling album by any artist» con oltre 50 milioni di copie vendute. Sono stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame® nel 2003. Nel 2010 hanno vinto il loro primo GRAMMY® Award nella categoria “Best Hard Rock Performance” per “War Machine”.




TORNA IL PREMIO BINDI: DAL 2 AL 4 SETTEMBRE A SANTA MARGHERITA LIGURE

di Monferr’Autore –

TORNA IL PREMIO BINDI

DAL 2 AL 4 SETTEMBRE A SANTA MARGHERITA LIGURE CON OSPITI DENTE, OMAR PEDRINI, VITTORIO DE SCALZI

OTTO I FINALISTI DEL CONCORSO PER CANTAUTORI EMERGENTI: BLINDUR, MARTIN BASILE, CHIARABLUE, FABRIZIO GANUGI, LUCA GUIDI, INCUBO, PAOLO RIG8 E SENNA

Da mercoledì 2 a venerdì 4 settembre torna a Santa Margherita Ligure (Genova) il Premio Bindi, il prestigioso festival dedicato alla canzone d’autore intitolato all’indimenticato cantautore e compositore, giunto alla 16a edizione, organizzato dall’associazione culturale Le Muse Novae, con il sostegno di Comune di Santa Margherita Ligure, Regione Liguria e Siae.

L’evento, inizialmente previsto per inizio luglio ma posticipato a causa dell’emergenza sanitaria, torna a con tre appuntamenti: in apertura un evento in streaming e a seguire due giornate di musica dal vivo. Quella di chiusura sarà dedicata al contest per cantautori emergenti, da sempre cuore della manifestazione, che vedrà in lizza gli artisti Blindur, Martin Basile, ChiaraBlue, Fabrizio Ganugi, Luca Guidi, Incubo, Paolo Rig8 e la band Senna.

Mercoledì 2 settembre, alle 21.30, si inizia con l’evento online sulla pagina Facebook “Premio Bindi” con lo showcase di Protto, artista vincitore del concorso “Duel – cantautori a confronto”, di cui il Premio Bindi e il Mei di Faenza sono partner principali fin dalla prima edizione. Il concorso è ideato dai cantautori Federico Sirianni e Tiberio Ferracane, con i quali si parlerà anche della prossima edizione 2020. Ospite dell’incontro virtuale anche Zibba, direttore artistico del Premio Bindi.

Dopo l’evento online, le giornate di giovedì 3 e venerdì 4 settembre si svolgeranno all’Anfiteatro dei Giardini a Mare della cittadina ligure, intitolato anch’esso a Umberto Bindi. Giovedì 3 settembre, alle 21.30, è in programma l’incontro “Musica&Parole” con protagonista Dente, pseudonimo di Giuseppe Peveri, uno degli artisti più interessanti del panorama cantautorale italiano, che ha recentemente realizzato l’album “Dente”, che segna una svolta nella sua carriera. Durante l’incontro, l’artista si racconterà al pubblico. in apertura si esibirà la giovane cantautrice toscana Jamila. Condurrà Enrico Deregibus.

Nella giornata conclusiva, venerdì 4 settembre, gli otto finalisti, selezionati dal direttore artistico Zibba tra 400 candidati, si confronteranno di fronte ad una prestigiosa giuria composta da musicisti, giornalisti e addetti ai lavori. Gli otto artisti si sfideranno in due esibizioni: una al pomeriggio e una alla sera. Caratteristica del Premio Bindi è infatti quella di non premiare una singola canzone ma l’artista nel suo complesso, dal momento che tutti i finalisti avranno modo di eseguire tra pomeriggio e sera quattro canzoni, tre proprie e una cover.

Ospiti della serata saranno Omar Pedrini e Vittorio De Scalzi, testimonial del disco omaggio a Umberto Bindi “Ritratti d’autore”, che sarà presentato in anteprima nazionale proprio durante la manifestazione. Condurrà la serata Massimo Cotto.

Il primo classificato riceverà la targa “Premio Bindi 2020” e una borsa di studio in denaro. Potrà inoltre, di diritto, partecipare al Premio dei Premi nell’ambito del Mei di Faenza. Durante la serata conclusiva, saranno poi assegnate la targa “Giorgio Calabrese” al miglior autore, in collaborazione con Inri e Metatron, e la targa “Beppe Quirici” al miglior arrangiamento.

A decretare i vincitori delle targhe sarà una giuria composta dal musicista e autore Vittorio De Scalzi, dal musicista Armando Corsi, dal conduttore radiofonico e autore Massimo Cotto, dal produttore e autore Marco Rettani, dai giornalisti musicali Lucia Marchiò e Massimo Poggini e dall’autore televisivo Edoardo Rossi.

La realizzazione di questa 16a edizione, quasi interamente con le consuete modalità, vuole essere un segnale forte di ripartenza che la Regione Liguria ed il Comune di Santa Margherita Ligure hanno voluto dare ad un settore, quello della musica dal vivo, particolarmente provato dalla recente crisi pandemica. “Ringrazio gli organizzatori del Premio Bindi per la disponibilità e la passione che mettono nel portare avanti un evento che è diventato molto di più di un appuntamento fisso nella programmazione cittadina – dichiara Paolo Donadoni, sindaco di Santa Margherita Ligure – È un punto fermo del panorama musicale cantautorale italiano e siamo lieti di essere riusciti a confermare nonostante le difficoltà legate all’emergenza che abbiamo vissuto e in parte stiamo ancora vivendo”.

Ancora più significativo è, in questa circostanza, la conferma quale Main Partner della manifestazione di SIAE, che intende in questo modo sostenere fattivamente la creatività giovanile. Di grande importanza anche la partecipazione degli altri partner: Unipol Assicurazioni, Storti strumenti musicali, Centro Sef, Targa Quirici, NuovoImaie, Spettakolo.it, INRI e Metatron.

L’Associazione Culturale Le Muse Novae ha quindi scelto, nonostante le oggettive difficoltà della situazione attuale, di dare continuità e di non interrompere la storia di una manifestazione incentrata su una passione autentica per la canzone d’autore e legata a due personalità di spicco come Bruno Lauzi e Giorgio Calabrese, che sono state negli anni prestigiosi direttori artistici del Festival.

Le scorse edizioni del Premio sono state vinte da artisti che si sono spesso poi affermati nel mondo della musica: Lomè (2005), Federico Sirianni (2006), Chiara Morucci (2007), Paola Angeli (2008), Piji (2009), Roberto Amadè (2010), Zibba (2011), Fabrizio Casalino (2012), Equ (2013), Cristina Nico (2014), Gabriella Martinelli (2015), Mirkoeilcane (2016), Roberta Giallo (2017), Lisbona (2018), Micaela Tempesta (2019).

Per maggiori informazioni:

Associazione Culturale Le Muse Novae – Tel 0185-311603 – info@premiobindi.com

www.premiobindi.com

error: Content is protected !!