22A GIORNATA FRANCA CASSOLA PASQUALI – RACCOLTI 16.400 EURO PER LA SENOLOGIA DI TORTONA

di Alessandra Dellacà (testo), Luigi Bloise e Gianluca Talento (foto)

Il coraggio di esserci, per aiutare la ricerca medica nella lotta al tumore al seno. La 22^ Giornata Franca Cassola Pasquali ha fatto centro, cambiando location – per motivi legati all’emergenza sanitaria – e riempiendo il campo sportivo Beppe Spinola di Castelnuovo Scrivia. E’ pari a 16.400 euro la raccolta fondi di ieri sera, frutto della generosità della popolazione, vicina a questa causa da oltre 20 anni. Il pubblico presente ha premiato il lavoro dei volontari dell’associazione “Franca Cassola Pasquali” e di quanti si sono messi a disposizione del primo concerto post pandemia, in provincia di Alessandria, allestito in un campo da calcio. <<Quando si crede a ciò che si fa, anche le imprese impossibili diventano possibili – ha commentato dal palco Helenio Pasquali, figlio di Franca e di Giannino, cui era dedicata la manifestazione benefica -. Pur nel rispetto di ciò che ci impone questo momento particolare che stiamo vivendo, abbiamo dimostrato che si può e si deve ripartire. 16.400 grazie! Essere di nuovo qui, dopo lo stop forzato dell’anno scorso, a fianco dell’équipe della Senologia dell’ospedale di Tortona, è il regalo più grande che potessimo farci. E se questo è stato possibile è anche grazie agli insegnamenti dei miei genitori, che mi hanno fatto capire cosa significa amare la vita. Ringrazio tutti, in particolare i volontari che si sono presi in carico l’organizzazione e la gestione di quest’evento>>. Testimonial della serata, presentata da Alessandra Dellacà e che ha visto esibirsi in concerto Fausto Leali e la sua band, sono state le atlete del basket femminile dell’Autosped di Castelnuovo Scrivia, che milita nel campionato di A2 e la cui società è presieduta da Maurizio Sacchi: dal 2019 “Le Giraffe” portano, sulla loro maglietta, il logo dell’associazione “Franca Cassola Pasquali”, veicolando il messaggio di quanto sia importante tenersi in forma, assumendo un corretto stile di vita. Per loro hanno preso la parola la coach Francesca Zara e la fuoriclasse Giulia Rulli, che ha partecipato con la nazionale alle olimpiadi di Tokyo. E’ stato poi Francesco Millo, chirurgo a capo della Senologia di Tortona dall’anno scorso, a presentare il suo staff e le nuove sfide che verranno messe in campo a breve: si lavora per riorganizzare le varie collaborazioni con le “Stanze delle Senologia”, nell’ottica di assistere le pazienti malate ma anche di fare prevenzione. <<Quest’ultimo aspetto, a causa del Covid 19, è stato trascurato – ha affermato il dott. Millo, che è anche responsabile provinciale della Breast Unit Asl Al -: siamo riusciti a garantire le urgenze, ma le donne sane che volevano fare prevenzione hanno dovuto aspettare che finisse la seconda ondata di pandemia per potersi nuovamente rivolgere a noi in tal senso e giocare, quindi, d’anticipo sul cancro al seno>>. Tra gli aspetti clinici da sottolineare, la possibilità di dare una ricostruzione immediata della mammella alle donne che si sottopongono ad intervento chirurgico. <<In questo modo non si subisce due volte il trauma di un’operazione che, a volte, può essere molto invasiva: in questo modo cerchiamo di restituire alla paziente la sua dignità psicofisica>>. Dal palco, infine, l’appello del sindaco di Castelnuovo Scrivia, Gianni Tagliani che, accanto al vice sindaco di Tortona, Fabio Morreale, ha ribadito l’importanza della vaccinazione contro il Covid 19: <<Chi ha partecipato a questa serata ha scelto la strada giusta – ha spiegato Tagliani -: solo vaccinandoci sconfiggeremo il virus>>.




PIERO PELU’ & ALDO CAZZULLO “A RIVEDER LE STELLE”

di davena@redblue.it

“A RIVEDER LE STELLE” RACCONTO TEATRALE DI ALDO CAZZULLO PRODOTTO DA CORVINO PRODUZIONI CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DI PIERO PELÙ ALLE LETTURE “ROCK” DELLA DIVINA COMMEDIA
Da lunedì 7 giugno parte da Piazza Santa Croce a Firenze il tour di “A Riveder Le Stelle” di Aldo Cazzullo con le letture “ROCK” della Divina Commedia di Piero Pelù.
Il progetto è co-promosso dal Comune di Firenze e dall’Opera di Santa Croce con la collaborazione organizzativa del Teatro Puccini. La regia è di Angelo
Generali mentre la produzione è di Corvino Produzioni – Sito Ufficiale. È la piazza di Santa Croce a Firenze il luogo-simbolo che ospita A riveder le stelle, il grande racconto dell’Italia di Dante, presentato da Aldo Cazzullo con la partecipazione straordinaria di Piero Pelù. Una tappa di avvio che il Comune di Firenze e l’Opera di Santa Croce hanno scelto di sostenere nell’ambito delle iniziative per l’anno dantesco, partendo da una stretta collaborazione istituzionale che guarda alla tutela e alla valorizzazione di un luogo unico della memoria che vive nel presente attraverso l’utilizzo di forme artistiche e linguaggi contemporanei.
Dante è il poeta che ha inventato l’Italia. Non ci ha dato soltanto una lingua: ci ha dato soprattutto un’idea di noi stessi e del nostro Paese. “A RIVEDER LE STELLE”, tratto da “A riveder le stelle, Dante il poeta che inventò l’Italia” di A. Cazzullo (Mondadori 2020), grande successo editoriale da 250.000 copie vendute, vuole essere un racconto teatrale sul più grande poeta della storia dell’umanità, Dante, e sulla sua opera più famosa. Un racconto, quello di Aldo Cazzullo, che avrà proprio come la Divina Commedia due guide: un narratore – interpretato dallo stesso Cazzullo – accompagnato dalle letture “ROCK” della Divina Commedia di Piero Pelù.
«In questi mesi è stato sviluppato uno strettissimo legame tra Amministrazione e Opera di Santa Croce in nome di una unione di intenti volta alla valorizzazione del complesso monumentale all’interno della cornice cittadina – dichiara l’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi – e questo spettacolo si inserisce proprio in questo percorso comune che mira alla maggiore visibilità, conoscenza e fruibilità del bene. Siamo certi che l’evento che debutta proprio a Santa Croce saprà far rivivere Dante e le sue opere grazie al racconto di Aldo Cazzullo e alla musicalità di Piero Pelù. Da Firenze il tour proseguirà svelando un pezzo dell’opera e della vita del nostro concittadino più illustre in tutta Italia e aggiungendo un nuovo tassello alle celebrazioni per il 700esimo anno dalla morte».
In Santa Croce tutto parla di Dante: la statua del poeta sul sagrato, il memoriale dentro la basilica, le innumerevoli opere d’arte che ci riportano alla Firenze del tempo dell’Alighieri. «Dante è un maestro di vita per l’uomo contemporaneo e Santa Croce è un luogo speciale in cui la memoria viene conservata con cura per parlare al presente – sottolinea la presidente dell’Opera di Santa Croce, Irene Sanesi – ci riconosciamo nel progetto di Aldo Cazzullo proprio perché salda l’arte, la poesia e la storia con la contemporaneità, per incontrare, nel nome di Dante, le donne e gli uomini del Terzo Millennio. Questa iniziativa vuol essere anche un segnale positivo per Firenze, è una testimonianza del patto di prossimità che vede impegnata Santa Croce con l’intera città in un comune progetto per la ripartenza».

Aldo Cazzullo ha ricostruito parola per parola il viaggio di Dante nell’Inferno e ne ha scelto – in questo che è anche un percorso tra le innumerevoli bellezze d’Italia – gli incontri più noti, con frequenti incursioni nella storia e nell’attualità.  Dante è, infatti, severo con i compatrioti: denuncia i politici corrotti, i Papi simoniaci, i banchieri ladri, gli usurai e tutti coloro che antepongono l’interesse privato a quello pubblico. Ma ,nello stesso tempo, esalta la nostra umanità e la nostra capacità di resistere e rinascere dopo le sventure, le guerre, le epidemie.

Di seguito le date del tour estivo:
07 giugno Firenze – Piazza S. Croce
10 giugno Trento – Teatro Sociale (TRENTO FILM FESTIVAL)
17 giugno Montecchio (VI)  – Castello di Romeo
18 giugno Pavia  –  Castello Visconteo
23 giugno Caorle (VE) – Piazza Vescovado
24 giugno Cervia (RA) – Arena dello Stadio dei Pini (RAVENNA FESTIVAL)
26 giugno Alba (CN) – PalaAlbaCapitale
29 giugno Caprarola (VT) – Palazzo Farnese (CAFFEINA FESTIVAL)
1 luglio Nora Pula (CA) – Teatro Romano (FESTIVAL LA NOTTE DEI POETI)
2 luglio Pratovecchio (AR) – Piazza Landino
3 luglio Urbisaglia (MC) – Anfiteatro Romano
4 luglio Pesaro – Anfiteatro del parco Miralfiore




Le Top Classifiche MEI dell’ultimo mese. Le classifiche dedicate al meglio della produzione musicale indipendente

di press@laltoparlante.it –

Tornano le TOP CHARTS del MEI!

Come ogni mese ecco il meglio dell’Indie italiano! 

Indie Music Like: la classifica di tendenza e gradimento più longeva d’Italia, 300 posizioni, diffusa da centinaia di radio e webzine approdata su Spotify con una playlist del meglio dell’indie italiano. Sul podio di  Marzo: Gazzelle, Colapesce&Dimartino, Extraliscio&DavideToffolo

La Video Indie Music Like con i video indipendenti più cliccati, che vede in testa Madame, seguito da Capo Plaza  e dal  supercombo Real Music 4 Ever feat. Rondodasosa, Sacky, Vale Pain, Neima Eizza, Kilimoney, Keta, Nko Seven sul podio.

La Disco Indie Music Like con i dischi indipendenti più venduti e graditi, che vede in testa  Capo Plaza seguito da Madame e da La Rappresentante di lista.

Nella Top Contest in testa …MEETING MUSIC CONTEST

 
INDIE MUSIC LIKE 
 
  1. GAZZELLE – Belva (Maciste Dischi )
  2. COLAPESCE & DIMARTINO – Musica leggerissima (Sony)
  3. EXTRALISCIO feat. DAVIDE TOFFOLO – Bianca luce nera (Bettywrong)
  4. MADAME – Voce (Sugar)
  5. LA RAPPRESENTANTE DI LISTA – Amare ( Woodworm )
  6. WILLIE PEYOTE – Mai dire mai (La Locura) (Virgin)
  7. COMA_COSE – Fiamme negli occhi (Asian Fake )           
  8. FULMINACCI – Santa Marinella ( Maciste Dischi)          
  9. LO STATO SOCIALE – Combat Pop ( Garrincha)              
  10. FAST ANIMALS AND SLOW KIDS – Come un animale (Woodworm)
  11. ERMAL META – Un milione di cose da dirti (Mescal )
  12. FRANCO126 – Nessun perchè (Bomba dischi)
  13. MAX GAZZÈ – Il farmacista (Virgin)              
  14. THE ZEN CIRCUS – Non (Polydor)
  15. WRONGONYOU – Lezioni di volo (Carosello)
  16. AVINCOLA – Goal! (Leave Music)                    
  17. GALEFFI – Il regalo perfetto (Polydor)          
  18. GHEMON – Momento perfetto (Carosello)
  19. PSICOLOGI – Incubo (Bomba Dischi)             
  20. DIODATO – Fino a farci scomparire (Carosello)          
VIDEO INDIE MUSIC LIKE
  1. MADAME – Voce (Sugar)
  2. CAPO PLAZA – Plaza (Plaza Music) 
  3. RM4E feat. RONDODASOSA, SACKY, VALE PAIN, NEIMA EIZZA, KILIMONEY, KETA, NKO SEVEN – 7oo (Real music 4 ever)
  4. ERMAL META – Un milione di cose da dirti (Mescal)
  5. COMA_COSE – Fiamme negli occhi (Asian Fake)
  6. DIODATO – Fino a farci scomparire (Carosello) 
  7. WILLIE PEYOTE – Mai dire mai (La Locura) (Turet)
  8. SIMBA LA RUE feat. BABY GANG Sacoche (Exmge Music) 
  9. MBOSS feat. YOUNG RAME & JAMIL – Camminiamo chill (ZG Empire) 
  10. ARISA – Potevi fare di più (Pipshow)
SUPERINDIES

TOP DISCHI

  1. LA RAPPRESENTANTE DI LISTA – My mamma (Woodworm)
  2. CAPO PLAZA – Plaza (Plaza Music)
  3. GAZZELLE – OK (Maciste dischi)
  4. VENERUS – Magica Musica (Asian Fake)
  5. ARIETE – Ariete (Bomba dischi)
  6. GEMITAIZ – QVC9-Quello che vi consiglio 9 (Tanta roba label)
  7. ERMAL META – Tribù urbana (Mescal/Sony)
  8. FULMINACCI – Tante care cose (Maciste dischi)
  9. DIODATO – Che vita meravigliosa (Carosello)
  10. EXTRALISCIO Punk da Balera (Betty Wrong)

 

 

TOP LABEL

  1. 42 RECORDS
  2. ASIAN FAKE
  3. MACISTE DISCHI
  4. BOMBA DISCHI
  5. CAROSELLO
  6. SUGAR
  7. WOODWORM
  8. UNDAMENTO
  9. THAURUS
  10. BETTY WRONG
SUPERLIVE
 
TOP CONTEST
MEETING MUSIC CONTEST
 
TOP  LIVE TV
VIA DEI MATTI NUMERO ZERO
 
TOP  LIVE RADIO
Stefazno Saletti & Banda Ikona
 
TOP LIVE WEB
Giulio Wilson
 
TOP FESTIVAL 
SUNER FESTIVAL



PREMIO LUNEZIA NUOVE PROPOSTE 2020

di Francesca Zizzari (l’Altoparlante)

Il vincitore vola a New York e per i finalisti rotazione radiofonica su RAI Isoradio.  

Iscrizioni aperte sino al 20 Luglio

Nell’anno più difficile per tutti gli eventi musicali, il Premio Lunezia onora il traguardo dei 25 anni con rinnovate opportunità per le Nuove Proposte. 

A causa dei noti fatti, date e luoghi della rassegna sono in dibattito e verranno resi noti prossimamente.  Anche il termine ultimo per potersi iscrivere al Lunezia Nuove Proposte è stato posticipato a Lunedì 20 Luglio. 

La sezione, diretta da Loredana D’Anghera, non ha conosciuto lockdown, confermando la partecipazione della RAI con Isoradio e offrendo al vincitore di essere ospite alla prossima edizione del “Festival della Canzone Italiana di New York”, che si svolgerà l’11 Ottobre al Master Theatre di Brooklyn, così come annunciato sui social da Beppe Stanco

L’attività di promozione dei finalisti e del vincitore vedrà anche altre opportunità sulle quali sta lavorando la direzione artistica. L’ultima serata sarà condotta da Savino Zaba (Rai). 

Le sezioni del Premio Lunezia Nuove Proposte 2020 sono: cantautori/interpreti, band, autori di testi, musicare i poeti (quest’ultima dedicata a Dante). 

Per nessuna di queste sezioni sono imposti limiti di età, per iscriversi è sufficiente fare capo al sito www.lunezia.it.

 

 



Area Sanremo 2019: sono Matteo Faustini e Gabriella Martinelli e Lula che andranno al Festival di Sanremo 2020

di press@laltoparlante.it

 

AREA SANREMO 2019

MATTEO FAUSTINI E IL DUO GABRIELLA MARTINELLI E LULA ANDRANNO AL FESTIVAL DI SANREMO 2020

Sono questi i giovani di Area Sanremo 2019 scelti da Amadeus insieme con la commissione Rai che a febbraio varcheranno il palco dell’Ariston. 

Durante la trasmissione Sanremo Giovani in prima serata su Rai Uno, giovedì 19 dicembre, Amadeus in diretta dal Teatro del Casinò, ha annunciato i nomi di coloro che da Area Sanremo saranno in gara tra le Nuove Proposte del prossimo Festival di Sanremo.

Sono quindi Matteo Faustini con il brano “Nel bene e nel male” (scritto dallo stesso Faustini con Marco Rettani) e Gabriella Martinelli e Lula con “Il gigante d’acciaio” (firmato dalla stessa Martinelli con Lucrezia Di Fiandra e Paolo Mazziotti). 

Scelti tra gli 8 vincitori dell’edizione di Area Sanremo 2019 – insieme con Jaqueline Branciforte, Alessia Gerardi, Alex Leo, Camilla Magli, Arianna Manca, Andrea Messya Riso – e decretati il 9 novembre scorso dalla commissione presieduta da Vittorio De Scalzi e composta da Teresa De Sio, Petra Magoni, Andy Bluvertigo e Gianni Testa, per la direzione artistica di Massimo Cotto il quale commenta così: «Il grande orgoglio di Area Sanremo è aver individuato otto vincitori di ottimo livello. Siamo felici degli apprezzamenti molto positivi sui nostri ragazzi. Come sempre, noi preferiamo i fatti alle parole».

Il presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, Livio Emanueli, dichiara: «Siamo molto contenti che le valutazioni di Amadeus e della commissione Rai siano state identiche a quelle della commissione artistica e che, a caldo, i primi commenti riportino elogi alla qualità delle canzoni».

Come preannunciato, le schede di valutazione sono state rese pubbliche sul sito ufficiale subito dopo la proclamazione dei due artisti prescelti per il Festival.

 



Area Sanremo 2019: annunciati i nomi degli 8 vincitori

di press@laltoparlante.it –

AREA SANREMO 2019

ANNUNCIATI GLI 8 VINCITORI

Si è tenuta oggi, sabato 9 novembre, la cerimonia di proclamazione presso il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo.

Dopo la giornata di audizioni in cui i 63 finalisti sono stati ascoltati dal vivo con il brano nella versione integrale, la commissione, sotto la direzione artistica di Massimo Cotto, presieduta da Vittorio De Scalzi e composta da Teresa De Sio, Petra Magoni, Andy Bluvertigo e Gianni Testa, ha decretato gli 8 vincitori per questa edizione di Area Sanremo.

Branciforte Jaqueline – Game over

Faustini Matteo – Nel bene e nel male

Gabriella Martinelli e Lula – Il gigante d’acciaio

Gerardi Alessia – Atipica 

Leo Alex – A cuore fermo

Magli Camilla – Eterno rosso

Manca Arianna – Andarsi bene 

Riso Andrea “Messya” – T.S.O.

 

Le schede di valutazione verranno pubblicate sul sito ufficiale dopo la selezione dei due artisti prescelti per il Festival, affinché i giudizi di Area Sanremo non vadano ad influenzare quelli della commissione Rai.

Sito ufficiale di Area Sanremo




Area Sanremo 2019: sono on line i nomi dei 65 finalisti

di press@laltoparlante.it –

AREA SANREMO 2019

SONO ON LINE I NOMI DEI 65 FINALISTI 

A conclusione del secondo turno di audizioni, la commissione ha scelto i ragazzi che si esibiranno al Casinò di Sanremo. 

Il Palafiori di Sanremo è stato palcoscenico di questa nuova edizione di Area Sanremo, ed ha visto un grande entusiasmo da parte dei ragazzi per i corsi tenuti dagli insegnanti del CPM Music Institute di Milano in qualità di Educational partner.

 

Sotto la direzione artistica di Massimo Cotto, la commissione presieduta da Vittorio De Scalzi e composta da Teresa De Sio, Petra Magoni, Andy Bluvertigo e Gianni Testa, dopo aver esaminato un totale di 719 canzoni proposte dagli 850 iscritti, ha decretato i nomi dei 65 finalisti (di seguito in ordine alfabetico).

1. ADABELL
2. ALESSIO SIMONE
3. ARAN DANILO
4. AUCELLO SIMONE
5. BILLIES
6. BOSCHIERO ALBERTO
7. BRANCIFORTE JAQUELINE
8. BRUNELLI FRANCESCO
9. CALDO ALESSIO
10. CAMPAGNA GIOVANNI
11. CASTELLANO ROBERTA
12. CHECCHI FILIPPO
13. CIARCIA STEFANO
14. CIARONI GIULIA
15. CORDIO PIERFRANCESCO
16. D’ALBORE MIRIANA
17. D’ARBENZIO LUCA
18. DAUDIA
19. DELLA LONGA DAVIDE
20. DESHEDUS
21. DI LAURO MARCO
22. DITO VERONICA
23. FALANGA FELICE
24. FAUSTINI MATTEO
25. FIORANI LAVINIA
26. FODDANU CARLOTTA
27. FRARACCIO DAVIDE
28. GABRIELLA MARTINELLI E LULA
29. GATTI FRANCESCA
30. GERARDI ALESSIA
31. GRASSO SANDY
32. GRIDELLI GIANMARCO
33. LE GIRLS
34. LEO ALEX
35. LEVER MATTIA 
36. MAGLI CAMILLA
37. MAIOLO GIULIA 
38. MANCA ARIANNA 
39. MARCHETTI MASSIMILIANO
40. MARTUCCI SAVERIO
41. MAZZELLA FLAMINIA
42. MININNI ALESSIO 
43. MIOLA FRANCESCA 
44. MODUGNO ALBA 
45. PAGANELLI CHRISTIAN 
46. PALMA LUDOVICA 
47. PALMIERI STEFANO 
48. PAPA FABIANA
49. PELLICORO MATTIA 
50. PEZZOTTI SIMONE 
51. PREGNOLATO CLAUDIA 
52. REZ EMILIO 
53. RIONTINO SAVINO 
54. RISO ANDREA 
55. RISSO GIORGIA 
56. RUFFOLO RACHELE 
57. SADA 
58. SALTARELLI PIER CHEOPE 
59. SECRETI GIUSEPPE 
60. SPERANZA UNICO 
61. TEGOLO DARIA
62. THE CORALINE
63. TRIO KAOS 
64. UNGARO MARIA LUIGIA 
65. VAIMO & KEFREN

Queste le regioni rappresentate: 1 dall’Abruzzo, 1 dal Molise e 1 dal Trentino Alto Adige, 2 dalle Marche, 3 dalla Liguria, 3 dall’Emilia Romagna e 3 dalla Sicilia, 4 dalla Toscana, 5 dal Veneto e 5 dalla Calabria, 6 dalla Lombardia, 6 dal Piemonte, 6 dalla Puglia, 8 dal Lazio, 10 dalla Campania e 1 dalla Germania. 

Si rimanda al sito ufficiale per la provenienza di ogni singolo artista.

 

Il presidente di commissione Vittorio De Scalzi dichiara: «È stato un lavoro lungo e difficile, vista la grande e inaspettata quantità degli iscritti, e la qualità davvero ottima delle voci e delle canzoni. La giuria estremamente eterogenea, con gusti ed estrazioni artistiche diverse ha avuto un compito difficile, anche se spesso l’emozione della proposta stessa mette tutti d’accordo. È stato bello ritrovarsi talvolta a intonare insieme i ritornelli appena sentiti. Le esclusioni non sono mai una cosa facile, ma noi non consideriamo nessuna canzone o nessun artista bocciato, e ci auguriamo che questa sia stata solo una delle tante possibilità ed esperienze che questi ragazzi hanno vissuto. A tutti va l’augurio di un percorso ricco di soddisfazioni e l’invito a provarci ancora senza mai arrendersi».

 

Appuntamento quindi per questi giovani artisti l’8 e il 9 novembre presso il Casinò di Sanremo, fase in cui il brano verrà ascoltato integralmente e dove si avrà la possibilità di suonare dal vivo. In questa occasione verranno decretati gli 8 vincitori, da cui poi la commissione Rai sceglierà in seguito i due partecipanti alle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020. Da ricordare anche la media partnership stretta con Rai Radio 2, già radio partner ufficiale del Festival.

Sito di Area Sanremo




Area Sanremo 2019: voto palese per la fase finale

di press@laltoparlante.it –

AREA SANREMO 2019

VOTO PALESE PER LA FASE FINALE

Dopo il ritorno dei due posti al Festival della Canzone italiana e la gratuità delle iscrizioni, il nuovo corso di Area Sanremo procede con un’altra importante novità: sarà palese il voto dei giurati nella fase finale, i cui voti saranno resi pubblici. Il direttore artistico Massimo Cotto dichiara:

 

«Mancano pochi giorni all’inizio delle audizioni e la marcia di avvicinamento procede con l’introduzione di una novità significativa, una svolta quasi epocale nella storia di Area Sanremo. In pieno accordo con Livio Emanueli, presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica, abbiamo deciso di rendere palesi i voti della Commissione Artistica nella fase finale. Questo significa che, dopo la proclamazione dei vincitori, sul sito di Area Sanremo pubblicheremo i voti assegnati da ogni membro della Commissione ai cinquanta finalisti. Si tratta, a nostro avviso, di un passo importante non per garantire trasparenza, che è sempre stata presente anche nelle scorse edizioni, ma per renderla pubblica a tutti. La presenza di una Commissione così nobile nella sua formazione deve stimolare i ragazzi a dare il meglio di sé, sapendo che potranno trarre insegnamento dai giudizi, indipendentemente dal risultato finale».

Clicca qui per maggiori info, regolamento e bando 

 




Area Sanremo 2019

di press@laltoparlante.it

PRESENTATE OGGI IN CONFERENZA STAMPA LA NUOVA EDIZIONE DI AREA SANREMO E LA COMMISSIONE ESAMINATRICE

Rinnovato il regolamento e rimodulate le fasi dell’unico concorso in grado di dare l’accesso diretto al Festival di Sanremo. 

Area Sanremo ha da poco riaperto le iscrizioni che chiuderanno il prossimo 21 ottobre. La Città dei Fiori ospiterà nei giorni 18/20 e 25/27 ottobre la prima fase di corsi e audizioni eliminatorie, nella fase successiva invece dall’8 al 10 novembre, si terrà la finale che decreterà gli 8 vincitori. Da questi ultimi, la commissione Rai sceglierà i due partecipanti alle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2020. 

 

La commissione che esaminerà i giovani concorrenti sarà presieduta da Vittorio De Scalzi e formata da soli artisti: Teresa De Sio, Petra Magoni, Andy BluvertigoGianni Testa.

 

L’intera manifestazione quest’anno sarà totalmente gratuita in tutte le sue fasi grazie all’intervento di un importante sponsor. 

Tutti i corsi saranno affidati ancora una volta al CPM Music Institute come Educational Partner confermando la proficua collaborazione instaurata nelle scorse edizioni. 

 

Il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri spiega: «L’edizione 2019 di Area Sanremo sarà all’insegna del rinnovamento. Congiuntamente, Comune e Orchestra Sinfonica, hanno deciso di rimodulare l’evento al fine di consolidarlo e poter ripartire con maggiori ambizioni. La garanzia dei due posti al Festival e la copertura dei costi di iscrizione da parte di uno sponsor, di cui presto comunicheremo il nome, sono i punti fermi per un nuovo inizio».

 

Il neo presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, Livio Emanueli, dichiara: «Si parte con grande entusiasmo per un’Area Sanremo di qualità grazie anche alla qualità della Commissione di Valutazione dei ragazzi composta da cinque musicisti di fama. Nonostante l’assenza di selezioni sul territorio nazionale, siamo fiduciosi che gli iscritti al concorso saranno numerosi anche quest’anno e che a Sanremo si comincerà presto a respirare aria di Festival».

 

Il direttore artistico di Area Sanremo sarà ancora Massimo Cotto, giornalista, scrittore e speaker di Virgin Radio, che afferma: «Si ricomincia, finalmente. Con grande entusiasmo, con la voglia di scoprire nuovi talenti, di condividere esperienze, suoni e visioni, anche grazie ai corsi affidati nuovamente a Franco Mussida. Ai ragazzi dico una cosa soltanto, perché alle parole preferisco i fatti: ci sono due posti liberi al Festival di Sanremo. Uno può essere vostro. Dovete solo iscrivervi e dimostrarci che lo meritate».

 

Il presidente e fondatore del CPM, Franco Mussida, illustra le novità di quest’anno: «Il CPM Music Institute di Milano, una struttura di formazione riconosciuta come modello di riferimento per tutto l’ambiente musicale, dal quale sono usciti artisti di successo come Mahmood e Renzo Rubino, anche quest’anno metterà a disposizione di Area Sanremo le sue competenze didattiche. Questo grazie a un programma di 20 laboratori, divisi per livelli di conoscenza e abilità, che consentiranno ai giovani partecipanti di aggiungere al loro bagaglio di esperienze nuovi stimoli creativi, conoscenze tecniche, visioni diverse di un mestiere tutto da scoprire. Sette prestigiosi insegnanti forniranno la propria esperienza con passione e dedizione, lavorando e dialogando con i partecipanti».

 

In qualità di presidente di commissione Vittorio De Scalzi dichiara: «Sono onorato di essere stato nominato presidente della giuria di Area Sanremo, metterò al servizio del futuro di questi giovani tutta la mia esperienza accumulata in passato».

 

Dalla cantautrice e scrittrice Teresa De Sio arrivano parole di incoraggiamento per i futuri candidati: «Sono davvero felice di essere in giuria ad Area Sanremo. Da sempre ho rivolto la mia attenzione ai giovani, indirizzando e collaborando con musicisti ed autori in erba. Con la CORE addirittura avevamo costituito una factory con giovani musicisti, interpreti ed autori che oggi sono protagonisti della scena musicale. Ancora oggi sono sempre alla ricerca di talenti emergenti Il mio impegno sarà volto alla ricerca dei migliori giovani che vorranno avviarsi alla musica. In bocca al lupo ai partecipanti».

 

Accanto a lei la cantante Petra Magoni: «Sono molto onorata da questo incarico ed allo stesso tempo sento che sia una grande responsabilità dover selezionare nuovi talenti. Nutro grande fiducia nelle nuove generazioni e nei confronti dei giovani. Cercherò di svolgere questo compito al meglio valutando i ragazzi attraverso le mie competenze».

 

In giuria anche il polistrumentista Andy Bluvertigo che dichiara: «Per anni mi sono sempre rifiutato di giudicare il lavoro altrui, forse per titubanza nei confronti del cambio di scena della proposizione musicale. Oggi, stimolato da persone che reputo intelligenti e interessanti che mi coinvolgono, mi ci butto volentieri. Area Sanremo può essere una bellissima opportunità per far conoscere uno dei miei ruoli. Grazie!».

 

Nei cinque della nuova commissione di Area Sanremo ritroviamo il poliedrico artista Gianni Testa: «Siamo un leggero soffio di vento in mezzo a una tempesta di emozioni ed avere la possibilità anche quest’anno di far parte di una commissione così prestigiosa non può che riempirmi di orgoglio. Sono pronto ad emozionarmi per ogni nota che ci faranno ascoltare i giovani artisti che si proporranno».