Fausto Leali @ Castelnuovo Scrivia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
image_pdfimage_print

di Gianluca Talento (foto e testo)

Venerdì 3 settembre 2021 alle 21.30 presso lo stadio Beppe Spinola di Castelnuovo Scrivia, si è tenuto, durante la 22^ giornata Franca Cassola Pasquali, il concerto di Fausto Leali e la sua band. In questo concerto post pandemico tenutosi in una nuova location per questa rassegna, ha visto un dispiego di forze fuori dal comune. Tanti volontari, molte persone, hanno ciacuno per la sua quota parte, fatto sì che ci fosse una ripartenza grazie anche al coordinamento e l’impegno di Helenio Pasquali, che ha voluto forte il cantautore bresciano in questo momento storico. Leali, non si è assolutamente sottratto a questa chiamata ed ha egli stesso messo in campo tutto il suo staff per mettere in piedi in questa location straordinaria una data del suo tour, accompagnato da strepitosi musicisti Nicola Maffione (piano e tastiere), Vito Berteramo (tastiere), Antonio Moffa (batteria), Francesco Loparco (chitarra), Yuri Perchinunno (basso) e Germana Schenna (cantante e vocalist). Fausto ha eseguito una serie dei suo grandi successi, ma non si è sottratto ad interpretare magistralmente in chiave riarrangiata brani di altri, alcuni dei quali presenti nel suo lavoro “Non solo Leali – Duetti semplicemente unici”: “A chi mi dice” [Ferro-Ryan], “Sempre e per sempre” [De Gregori], “Gianna” [Gaetano] solo per citarne alcuni. Lo show ha avuto grande successo (in breve tempo sold out ndr), il pubblico soddisfatto ha partecipato timidamente allo spettacolo (non siamo ancora abituati a certi interazione a causa di circa due anni di stop del settore ndr), ma ha contribuito a raccogliere fondi per il Centro di Senologia dell’ospedale di Tortona (sono stati raccolti €16.400 ndr).
Fausto Leali ha reso indimenticabile questa serata, cantando inoltre i suoi grandi successi, che non potevano assolutamente mancare: “A chi”, “Mi manchi”, “Ti lascerò”. Quest’ultimo ed alcuni brani in scaletta sono stati eseguiti in duetto con la Germana Schenna cantante dalla voce potente, moglie di Fausto.
Facendo temporalemente un passo indietro e soffermandosi sull’inizio del concerto, si vuole evidenziare che Fausto ha aperto il concerto con “Vita” [Mogol-Lavezzi]. Tutto sembra avere un filo logico, un senso: il lockdown, la solidarietà e la rinascita. Al di là dei motivi personali che hanno spinto ad inserire questa bellissima canzone nella scaletta con un pregevole arrangiamento ritmato, c’è qualcosa che ci ha unito tutti: abbiamo avuto la sensazione, addetti ai lavori e non, che Fausto Leali sia stato il “mago” che abbia spezzato l’incantesimo per tornare a mettere il focus sul “Ritornare a fare prevenzione”. Così, abbiamo chiuso il cerchio, pronti per preparare la prossima giornata di raccolta fondi dell’anno prossimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!