Crea sito

Piero Pelù @ Asti

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
image_pdfimage_print
di Silvia Amato (testo) e Gianluca Talento (foto)

Venerdì 7 settembre 2018, ad Asti l’attesa tappa del Warm Up Tour di Piero Pelù.

All’urlo di “Ragazzacciii!!!”, il rocker toscano ha acceso il pubblico di energia: in perenne movimento di corpo, anima e voce, con la sua peculiare gestualità che unisce sensualità ed adrenalina allo stato puro.

Accompagnato dai suoi instancabili Bandidos, Giacomo Castellano (chitarra), Luca Martelli (batteria) e Paolo Spadini (basso), ha ripercorso la sua carriera di solista, senza dimenticare la pagina importante scritta coi Litfiba.

Così, si passa da “Bene bene, male male”, a “Regina di cuori”, “Fata Morgana” e “Tutti fenomeni”. Ancora, “Viaggio”, “Sto rock”, “El diablo”, “Dea Musica”, “Mille uragani”.

Sorprendente ed inaspettata una versione volutamente stravolta de “Il pescatore” di Fabrizio De André, definito da Piero Pelù come anticonformista dall’anima rock.

La serata è stata un crescendo di calore ed entusiasmo, senza tralasciare l’impegno sociale dichiaratamente pacifista dell’artista, con “Bomba boomerang” e “Il mio nome è mai più”, passando per un toccante omaggio alle vittime di tutte le mafie con la poetica e dolcissima “Fiorirà”.

A suggellare una serata elettrizzante, la conclusione con “Toro Loco”, emblema di una personalità irriverente, funambolica, anarchica e mai banale.

 
error: Content is protected !!